Chi è online

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

ROBO-ARM

 

 

Robotic Arm 2.0

AUTORI: Antonini Martina, Carone Christian, Carone Simone

FOTO: 

ROBO ARM

 

 

DESCRIZIONE (max 1000 caratteri): 

Questo braccio robotico è nato da un ‘ idea per sostituire un comune braccio umano in delle determinate operazioni dove il braccio robotico è indispensabile. Lo abbiamo pensato anche per andare in contro alle persone diversamente abili, o magari malate di artrosi.

Esso è costituito da 5 motori DC ciascuno comandato da due rispettivi relè: la sua funzione,comandato e collegato da arduino,è stato quello di sostituirsi al telecomando del braccio . Il relè ha invertito la polarità della tensione elettrica trasmessa da arduino su ogni singolo motore in modo da farlo girare in direzioni diverse quando ne richiede il proprietario: + e per la rotazione oraria, - e + antioraria. Le varie componenti in plastica possono essere comprate da Internet oppure stampate mediante una stampate 3D che ciascuna scuola dovrebbe possedere. A causa della non disponibilità di molti pin digitali, siamo stati costretti ad utilizzare ben 2 arduino UNO, ma questo problema si può facilmente risolvere comprando semplicemente un arduino MEGA.

È un progetto molto affascinante che può far avvicinare chiunque al fantastico mondo della robotica!

 

INGOMBRO: 0.15x0.40x0.30

 

PROBLEMA CHE RISOLVE:

Robotic Arm 2.0 può aiutare moltissime persone a compiere delle determinate operazioni  che il braccio umano non riesce ad eseguire.

POSSIBILI UTILIZZI:

Robotic Arm 2.0 è un progetto interessante nel campo della medicina e dell’ industria: per quanto riguarda il primo, può aiutare un medico a svolgere una determinata operazione chirurgica dove il braccio umano non riesce a compiere; nell’ industria, invece,  può incrementare notevolmente la produzione grazie alla sua velocità di “ esecuzione”.

MATERIALI USATI: 

  • HARDWARE : 5 motori Dc, 2 Arduino Uno ( oppure 1 Arduino Mega ), 1 led, componenti in plastica,             10 relè, cavi, 1 buzzer, display LCD
  • SOFTWARE :  Arduino IDE

 

 

COSTI: 

MATERIALE

N° PEZZI

COSTO UNITARIO

Motori DC

5

25.00

Arduino Uno

2

20.00

Led

1

1.00

Relè

10

10.00

Buzzer

1

1.00

Lcd display

1

2.00

TOTALE

59.00

 

PREREQUISITI:

conoscenze base del linguaggio di programmazione IDE dell’Arduino , sull’ utilizzo di una stampante 3D e conoscenze di programmazione al fine di comandare i motori DC

CONOSCENZE:

informatica ( programmazione di Arduino ed utilizzo stampante 3D ), arte ( utilizzo di programmi CAD al fine di utilizzo della stampante 3D ), meccanica ( studio dei motori DC ), scienze e scienze motorie ( muscolatura del braccio umano )

COMPETENZE ACQUISITE (indicarne max 3 in ordine di importanza - eliminare quelle che non interessano): 

  • collaborative working (abilità di lavorare in gruppo)
  • peer education (abilità di mutuo aiuto tra pari)
  • pensiero analitico

 

 

FONTI: BIBLIOGRAFIA e SITOGRAFIA

 

 

APPENDICE: Codice e Istruzioni di montaggio hardware

Codice

#include <LiquidCrystal.h>

LiquidCrystal lcd(9,8,7,6,1,0);

 

#define NOTE_B0 31

#define NOTE_C1 33

#define NOTE_CS1 35

#define NOTE_D1 37

#define NOTE_DS1 39

#define NOTE_E1 41

 

 

 

#define NOTE_F1 44

#define NOTE_FS1 46

#define NOTE_G1 49

#define NOTE_GS1 52

#define NOTE_A1 55

#define NOTE_AS1 58

#define NOTE_B1 62

#define NOTE_C2 65

#define NOTE_CS2 69

#define NOTE_D2 73

#define NOTE_DS2 78

#define NOTE_E2 82

#define NOTE_F2 87

#define NOTE_FS2 93

#define NOTE_G2 98

#define NOTE_GS2 104

#define NOTE_A2 110

#define NOTE_AS2 117

#define NOTE_B2 123

#define NOTE_C3 131

#define NOTE_CS3 139

#define NOTE_D3 147

#define NOTE_DS3 156

#define NOTE_E3 165

#define NOTE_F3 175

#define NOTE_FS3 185

#define NOTE_G3 196

#define NOTE_GS3 208

#define NOTE_A3 220

#define NOTE_AS3 233

#define NOTE_B3 247

#define NOTE_C4 262

#define NOTE_CS4 277

#define NOTE_D4 294

#define NOTE_DS4 311

#define NOTE_E4 330

#define NOTE_F4 349

#define NOTE_FS4 370

#define NOTE_G4 392

#define NOTE_GS4 415

#define NOTE_A4 440

#define NOTE_AS4 466

#define NOTE_B4 494

#define NOTE_C5 523

#define NOTE_CS5 554

#define NOTE_D5 587

#define NOTE_DS5 622

#define NOTE_E5 659

#define NOTE_F5 698

#define NOTE_FS5 740

#define NOTE_G5 784

#define NOTE_GS5 831

#define NOTE_A5 880

#define NOTE_AS5 932

#define NOTE_B5 988

#define NOTE_C6 1047

#define NOTE_CS6 1109

#define NOTE_D6 1175

#define NOTE_DS6 1245

#define NOTE_E6 1319

#define NOTE_F6 1397

#define NOTE_FS6 1480

#define NOTE_G6 1568

#define NOTE_GS6 1661

#define NOTE_A6 1760

#define NOTE_AS6 1865

#define NOTE_B6 1976

#define NOTE_C7 2093

#define NOTE_CS7 2217

#define NOTE_D7 2349

#define NOTE_DS7 2489

#define NOTE_E7 2637

#define NOTE_F7 2794

#define NOTE_FS7 2960

#define NOTE_G7 3136

#define NOTE_GS7 3322

#define NOTE_A7 3520

#define NOTE_AS7 3729

#define NOTE_B7 3951

#define NOTE_C8 4186

#define NOTE_CS8 4435

#define NOTE_D8 4699

#define NOTE_DS8 49678

 

const int bottonem3a = 3;

const int m3a =  12;

const int bottonem4o = 4;

const int bottonem4a = 5;

const int m4o =  11;

const int m4a =  10;

const int bottonem5o = 6;

const int bottonem5a = 8;

const int m5o =  7;

const int m5a =  9;

 

int buttonStatem1o = 0;

int buttonStatem1a = 0;

int buttonStatem2o = 0;

int buttonStatem2a = 0;

int buttonStatem3o = 0;

int buttonStatem3a = 0;

int buttonStatem4o = 0;

int buttonStatem4a = 0;

int buttonStatem5o = 0;

int buttonStatem5a = 0;

 

 

void setup() {

 

  pinMode(m3a, OUTPUT);

  pinMode(bottonem3a, INPUT);

  pinMode(m4o, OUTPUT);

  pinMode(m4a, OUTPUT);

  pinMode(bottonem4o, INPUT);

  pinMode(bottonem4a, INPUT);

  pinMode(m5o, OUTPUT);

  pinMode(m5a, OUTPUT);

  pinMode(bottonem5o, INPUT);

  pinMode(bottonem5a, INPUT);

 

 

  lcd.begin(16, 2);

  lcd.setCursor(0,0);

  lcd.print("Ciao mondo!!!");

  lcd.setCursor(0,1);

  delay(1000);

  lcd.print("Mi presento...");

  delay(1800);

  lcd.clear();

  lcd.setCursor(3,0);

  lcd.print("Io sono...");

  lcd.setCursor(2,1);

  delay(1500);

  lcd.print("ROBARDUINO!!");

 

  }

 

void loop() {

 

  buttonStatem3a = digitalRead(bottonem3a);

 

 

  if (buttonStatem3a == HIGH) {

   

    digitalWrite(m3a, LOW);

    tone (2,740);

   

  } else {

   

    digitalWrite(m3a, HIGH);

    noTone (2);

  }

  buttonStatem4o = digitalRead(bottonem4o);

 

 

  if (buttonStatem4o == HIGH) {

   

    digitalWrite(m4o, LOW);

    tone (2,49678);

   

  } else {

   

    digitalWrite(m4o, HIGH);

    noTone (2);

   

  }

 

  buttonStatem4a = digitalRead(bottonem4a);

 

 

  if (buttonStatem4a == HIGH) {

   

    digitalWrite(m4a, LOW);

    tone (2,4435);

   

  } else {

   

    digitalWrite(m4a, HIGH);

    noTone (2);

   

  }

   buttonStatem5o = digitalRead(bottonem5o);

 

 

  if (buttonStatem5o == HIGH) {

   

    digitalWrite(m5o, LOW);

    tone ( 2, 3136);

   

  } else {

   

    digitalWrite(m5o, HIGH);

    noTone(2);

  }

 

  buttonStatem5a = digitalRead(bottonem5a);

 

 

  if (buttonStatem5a == HIGH) {

   

    digitalWrite(m5a, LOW);

    tone (2,156);

   

  } else {

   

    digitalWrite(m5a, HIGH);

    noTone (2);

  }

 

}

 

Questa è solo una parte di codice caricata solo su un Arduino al quale sono collegati determinati motori, la restante è omologa a questa solo con qualche nome di variabile e costante differente.

 

Istruzioni Hardware

Robotic Arm 2.0 è costituito da 5 motori DC ciascuno comandato da due rispettivi relè: la sua funzione,comandato e collegato da arduino,è stato quello di sostituirsi al telecomando del braccio . Il relè ha invertito la polarità della tensione elettrica trasmessa da arduino su ogni singolo motore in modo da farlo girare in direzioni diverse quando ne richiede il proprietario: + e per la rotazione oraria, - e + antioraria. Le varie componenti in plastica possono essere comprate da Internet oppure stampate mediante una stampate 3D che ciascuna scuola dovrebbe possedere. A causa della non disponibilità di molti pin digitali, siamo stati costretti ad utilizzare ben 2 arduino UNO, ma questo problema si può facilmente risolvere comprando semplicemente un arduino MEGA.

Copyright © 2019 comakinglab. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
@Progetto di "officina didattica creativa" Liceo Scientifico "Vincenzo Lilla" di Oria(BR) Docente: Prof. Domenico APRILE

Please publish modules in offcanvas position.